collezione
giancarlo e danna
olgiati

torino 1966–1973

09.04.2017 — 23.07.2017
a cura di
Bettina Della Casa, Danna Olgiati
Mostra d'archivio
archivio mostre

Viene presentato presso la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati un allestimento volto a documentare il clima artistico a Torino tra gli anni ‘60 e ’70. Un periodo, questo, di grande vitalità espressiva caratterizzato, a partire dal 1967, dalla formazione del movimento dell’Arte povera ispirato dal critico Germano Celant. Opere scelte di Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pierpaolo Calzolari, Luciano Fabro, Piero Gilardi, Aldo Mondino, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Giuseppe Penone, Gianni Piacentino, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Salvo e Gilberto Zorio testimoniano gli esiti più significativi di quel momento nonché il vivace clima intellettuale venutosi a creare a Torino in quegli anni.

 

©Foto studio Pagi

Giovanni Anselmo

Alighiero Boetti

Pierpaolo Calzolari

Luciano Fabro

Piero Gilardi

Mario Merz

Marisa Merz

Aldo Mondino

Giulio Paolini

Giuseppe Penone

Gianni Piacentino

Michelangelo Pistoletto

Emilio Prini

Salvo

Gilberto Zorio

catalogo realizzato insieme alla mostra Boetti Salvo