collezione
giancarlo e danna
olgiati

marisa merz

geometrie sconnesse palpiti geometrici
22.09.2019 — 12.01.2020
a cura di
Beatrice Merz
Mostra d'archivio
archivio mostre

La Collezione Giancarlo e Danna Olgiati presenta l’esposizione Marisa Merz. Geometrie sconnesse palpiti geometrici, dedicata a Marisa Merz (Torino, 1926 – 2019), unica esponente femminile del gruppo dell’Arte Povera e tra le più significative protagoniste della scena artistica italiana dagli anni Sessanta. Una selezione delle sue opere più iconiche mette in rilievo una tematica ricorrente nel lavoro dell’artista, ovvero la sua ricerca sul volto o meglio sulla figura. La mostra riunisce un corpus di quarantacinque opere che ripercorrono l’intero orizzonte creativo di Marisa Merz: dal disegno su diversi supporti alla scultura in argilla cruda, dalle tessiture di filo di rame e di nylon agli oggetti trasformati in cera, nel tentativo di restituire tutte le modalità espressive proprie dell’artista.

In collaborazione con
Fondazione Merz, Torino

 

Testi di
Beatrice Merz
Ester Coen
Douglas Fogle

 

Pubblicato da
Mousse Publishing, Milano

 

Allestimento della mostra
Mariano Boggia

Con il supporto di