Collezione Olgiati
-1
back next

A Collection in Progress

Un corpus di oltre 500 opere tra dipinti, sculture, disegni, fotografie, installazioni, video e libri d’artista.

LA COLLEZIONE E IL MASI

I collezionisti Giancarlo e Danna Olgiati hanno siglato un accordo con la Città di Lugano per il deposito di oltre 200 opere dalla collezione nello Spazio -1.
La Convenzione, che regola il deposito della Collezione Olgiati, prevede inoltre la messa a disposizione di questo patrimonio per le attività espositive del MASI Museo d'arte della Svizzera italiana.
I collezionisti ritengono che la Città di Lugano, con il nuovo MASI, frutto dell'unione dei due musei cittadini, possa diventare il naturale erede dell’intera collezione. Questo progetto è in sintonia con la tradizione museale elvetica, che prevede un rapporto costruttivo fra istituzione pubblica e collezionismo privato.

Spazio -1 apre ogni anno al pubblico a mostrare la Collezione Olgiati attraverso allestimenti e installazioni temporanee volti ad approfondire le linee guida della raccolta, mettendo in relazione fra loro opere dell'avanguardia storica con opere d'arte contemporanea.


La Collezione Giancarlo e Danna Olgiati presenta in primavera un nuovo allestimento di “A Collection in Progress”. Il titolo, “Nature is what we see”, é una citazione tratta da una poesia di Emily Dickinson, fonte inesauribile d’ispirazione per molti artisti. Il suo amore per la natura traspare da tutte le sue poesie ed é questo il motivo che lega la citazione alla mostra. Buona parte del focus di opere di recente acquisizione presenta un forte legame con la natura. Tra gli autori citiamo Gunther Förg, Pino Pascali, Ugo Rondinone, Harold Ancart, Christopher Wool, Markus Raetz, Roberto Cuoghi, Erico David.

Un percorso espositivo, una selezione di opere che spazia tra dipinti, sculture e fotografie, un confronto tra poetiche e linguaggi espressivi a partire dalle avanguardie storiche fini all’arte contemporanea, che dimostra, ancora una volta, come ogni anno, quanto Giancarlo e Danna Olgiati siano in grado di promuovere e integrare con nuove opere di alta qualità la loro già fantastica collezione.