Collezione Olgiati
-1
back next

-1, lo spazio

Come uno Schaulager, -1 apre al pubblico periodicamente per mostrare la collezione, gli allestimenti e le istallazioni temporanee

-1 è uno spazio privato che apre al pubblico periodicamente e, su richiesta di singoli visitatori, in qualsiasi periodo dell’anno. Situato nei sotterranei del Central Park, di fronte al LAC, lo spazio è stato ristrutturato dall’architetto del LAC, Ivano Gianola, per ospitare la collezione. -1 è esteso su 1200 m2 suddivisi da pareti mobili che possono essere adattate in base ai singoli progetti espositivi. Nello spazio è possibile vedere la collezione, gli allestimenti e le istallazioni temporanee.

Lo spazio è stato donato alla Città di Lugano da Eligio Boni, Erica Boni, Giuseppina Filippini, Immobiliare Park Lugano SA. È stato ristrutturato grazie al supporto della Fondazione Caccia.


LA COLLEZIONE E IL LAC

I collezionisti Giancarlo e Danna Olgiati hanno siglato un accordo con la Città di Lugano per il deposito di oltre 200 opere dalla collezione nello spazio -1, nei sotterranei del Central Park di fronte a LAC (Lugano Arte e Cultura). Il deposito è al contempo uno spazio espositivo temporaneo.
La Convenzione, che regola il deposito della Collezione Olgiati, prevede inoltre la messa a disposizione di questo patrimonio per le attività espositive del MASI Museo d'arte della Svizzera italiana.
I collezionisti ritengono che la Città di Lugano, con il nuovo MASI, frutto dell'unione dei due musei cittadini, possa diventare il naturale erede dell’intera collezione. Questo progetto è in sintonia con la tradizione museale elvetica, che prevede un rapporto costruttivo fra istituzione pubblica e collezionismo privato.